Alla ricerca della qualità - Agenzia Studio Logos
16746
post-template-default,single,single-post,postid-16746,single-format-standard,bridge-core-2.9.9,tribe-no-js,qodef-qi--no-touch,qi-addons-for-elementor-1.5.4,qode-page-transition-enabled,ajax_fade,page_not_loaded,,side_area_uncovered_from_content,qode-theme-ver-29.0,qode-theme-bridge,qode_header_in_grid,wpb-js-composer js-comp-ver-6.7.0,vc_responsive,elementor-default,elementor-kit-1061,elementor-page elementor-page-16746
 

Alla ricerca della qualità

Alla ricerca della qualità

Tutto, per me, parte dalla curiosità.
Una sera, facendo scroll sui social che seguo, dopo aver pubblicato dei nuovi contenuti, mi capita l’inserzione dell’Italian Food Academy dove presentava il corso per Food Photography.

Curiosa di capire di che cosa si trattasse, accedo alle informazioni e subito chiedo di essere ricontattata per avere maggiori dettagli.

Da anni lavoro nel mondo del food e a volte mi capita di ricevere critiche per i servizi fotografici eseguiti, e ci stanno, anzi, aiutano a crescere! 

Mica sono perfetta, ma sono anche un po’ permalosa (trovatemi il creativo che non lo è e vi pago una cena), quindi ho colto l’opportunità di crescita.

Quando ho ricevuto la telefonata del responsabile al reclutamento dell’Italian Food Photography, prima di tutto mi ha fatto una piccola intervista, per capire se i miei obiettivi fossero in linea con quelli del corso, ha voluto conoscere la mia formazione e soprattutto ha voluto sapere quali fossero le mie aspettative dal corso che avrei affrontato.

Le mie aspettative?

  • Migliorare la qualità dei miei servizi fotografici
  • Migliorare la composizione
  • Migliorare l’uso delle luci artificiali (da sempre sono una talebana della luce naturale!)
  • Poter presentare l’Agenzia di Comunicazione Studio Logos a strutture dove l’aspetto qualitativo/lusso è fondamentale

Dopo la breve intervista mi ha spiegato nel dettaglio tutto il percorso che avrei dovuto affrontare, ma che per accedere all’accademia avrei dovuto superare una selezione.
Sì perché in classe saremo solo in 10 allievi.

Quindi avrei dovuto inviare il mio curriculum vitae e una mia selezione fotografica dedicata al food e aspettare che la commissione prendesse in esame la mia candidatura.

Sembra assurdo ma ero nervosissima, quando ti prefiggi degli obiettivi, poi li vuoi raggiungere!

Dopo due giorni la sentenza 😅

Ebbene sì, ho passato brillantemente la selezione dell’Italian Food Photography!

Ed eccomi pronta per una nuova avventura, con il corso HACCP di terzo livello 😑🥱😴 (confesso, di una noia mortale per alcuni aspetti ma per altri molto interessante), tra post da programmare, depliant da impaginare e piani marketing da creare!

Forza e coraggio Sara, siamo solo all’inizio!

admin_SL-new
admin_SL-new
sara@studiologos.eu